16 Luglio 2024
Milano, 31°

Spettacolo

Cinema, nel listino 01 Ron Howard, Siani-Pieraccioni e Amelio

03.07.2024

Del Brocco: un mix di titoli italiani e internazionali

Roma, 3 lug. (askanews) – Si è svolta questa mattina alle Ciné – Giornate di Cinema di Riccione la Convention di 01 Distribution per il lancio del nuovo Listino 2024/2025. Paolo Del Brocco, amministratore delegato di Rai Cinema, ha illustrato i film della prossima stagione cinematografica tra cui ci sono tra gli altri “Napoli – New york” di Gabriele Salvatores con Pierfrancesco Favino, il nuovo film di Michele Placido, “Eterno Visionario” e quello di Marco Tullio Giordana “La vita accanto”. E ancora “Fuori” di Mario Martone, con Valeria Golino, Matilda De Angelis, Elodie; “Sugar Bandits” di Stefano Sollima con Will Smith, “Campo di battaglia” di Gianni Amelio, “Il tempo che ci vuole” di Francesca Comencini, “Fino alla fine” di Gabriele Muccino e “Eden” di Ron Howard.

“È stato un anno molto interessante, un anno che ha riportato al cinema il grande pubblico dei blockbuster, ma anche un anno estremamente positivo per i risultati rilevanti del cinema di qualità italiano ed internazionale – ha dichiarato Del Brocco – 01 ha chiuso il primo semestre 2024 con una quota di mercato del 10%, un dato importante che ci rende fiduciosi rispetto al futuro, anche grazie al listino che stiamo per presentare, composto da film solidi, con molte opere che vanno in profondità e caratterizzate da un’elevata qualità produttiva”.

Un listino con un mix di titoli italiani e internazionali, ha spiegato l’ad di Rai Cinema: “Per quest’anno gli aggettivi che ho scelto sono due: un listino prezioso ed unico. Puntiamo, come sempre, ad aumentare il livello della qualità produttiva, obiettivo che Rai Cinema persegue grazie al pluralismo produttivo e alle virtuose collaborazioni che instaura, per offrire un cinema dalla narrazione coinvolgente, capace di raccontare il presente attraverso gli occhi di grandi autrici e autori o con quelli di registe e registi emergenti. Quest’anno c’è un elemento comune che lega i nostri film, seppur così diversi tra loro. Il racconto della realtà che ci circonda passa per la storia. La nostra Storia. Nel listino 24/25 è infatti possibile tracciare un’immaginaria linea del tempo che tocca ad una ad una le opere proposte, partendo dal Risorgimento fino ai giorni nostri”.

“Non è un caso che in questo momento storico, per certi aspetti così incerto, si avverta la necessità di ripartire dalla ricerca della propria identità. Forse anche per questo i diversi autori, inconsapevolmente coerenti fra loro, hanno rivolto lo sguardo al passato per sviluppare il racconto di tematiche più che mai contemporanee che, oltre a intrattenere, puntano a stimolare il motore culturale del Paese” ha detto Del Brocco.

“Da sempre il cinema anticipa o raccoglie lo spirito del tempo, e ora osserviamo come lo sguardo di alcuni dei nostri autori avverta la necessità di posarsi sulla nostra Storia più o meno recente. In questo listino troviamo gli echi di questa riflessione, sarà interessante osservare come risponderà il pubblico. Dalla spedizione dei Mille arriviamo alla Grande Guerra, per poi giungere agli anni ’30 con un premio Nobel italiano, e poi all’immediato dopoguerra della Seconda Guerra Mondiale, attraverseremo una storia personale degli anni ’60 che riguarda da vicino il cinema italiano, percorreremo una parte della vita di una figura femminile iconica degli anni ’70-’80, fino a temi come l’emancipazione femminile e il diritto di essere diverso negli anni ’80 e ’90, per poi infine arrivare a temi vicini alla Mafia contemporanea”.

“Ma molti film parleranno anche d’amore, raccontati con linguaggi e generi diversi spaziando dalla commedia al dramma, dal crime fino ad arrivare addirittura alla narrazione più epica, con il ritorno di Ulisse ad Itaca dal suo amore. E infine non può mancare la grande commedia di Natale (“Io e te dobbiamo parlare) che vede per la prima volta insieme i due talenti comici di Alessandro Siani e Leonardo Pieraccioni”.

Condividi