2 Marzo 2024
Milano, 9°

Cronaca

Il 15 giugno 2024 torna il Roma Pride. E si celebra il trentennale

07.12.2023

“Vogliamo Roma Capitale dei diritti”, dice il portavoce Colamarino

Roma, 7 dic. (askanews) – Il Roma Pride torna nelle strade della Capitale il prossimo 15 giugno. Il 2024 è un anno importante per la comunità Lgbtqia+, perché si celebra il trentennale dal primo Pride a Roma, evento che si è svolto nel 1994. Lo fa sapere il Circolo di Cultura Omosessuale “Mario Mieli” in un comunicato.

“Il Pride è cambiato più volte in questi 30 anni e ha contribuito a far evolvere la società, reclamando a gran voce il riconoscimento della dignità e, soprattutto, la libertà di esistere della comunità Lgbtqia+”, spiega ancora il circolo, ricordando che “alcune vittorie sono arrivate ma la strada da percorrere è ancora lunga”.

“Il 15 giugno, per questa grande occasione, ci aspettiamo oltre un milione di persone per un Roma Pride che vuole essere memorabile”, promette Mario Colamarino, presidente del Circolo Mario Mieli e portavoce del Roma Pride. “Sarà un corteo in cui porteremo le nostre istanze, il rumore delle nostre voci e la nostra fierezza”, aggiunge.

“Alla nostra città, che vogliamo diventi anche una Capitale dei diritti, intendiamo regalare una manifestazione unica, in grado di raccogliere l’energia e l’entusiasmo di chi, giorno per giorno, lotta per non essere discriminato, ignorato e reso invisibile. Nelle due settimane precedenti la parata in città si terranno iniziative politiche, culturali, sociali e ludiche completamente gratuite”, conclude Colamarino.

Condividi