14 Aprile 2024
Milano, 16°

Economia

Bce: dal 18 settembre spread tassi depositi-rifinanziamenti a 15 pb

13.03.2024

Rifinanzimenti proseguiranno con piena assegnazione richieste

Roma, 13 mar. (askanews) – La Banca centrale europea ha completato la revisione del suo “operational framework”, il quadro operativo con cui attua le sue operazioni di politica monetaria. Secondo quanto riporta un comunicato, prevede che si continui a impostare l’intonazione della linea monetaria di breve termine aggiustando il tasso sui depositi, ma al tempo stesso le operazioni di rifinanziamento principali “giocheranno un ruolo centrale nel raggiungere le necessità di liquidità delle banche”.

Peraltro le operazioni di rinanziamento principali continueranno a essere effettuate tramite aste a tasso fisso, con piena assegnazione delle richieste a fronte della fornitura di garanzie collaterali da parte delle banche.

La Bce puntualizza che a partire dal 18 settembre di quest’anno il differenziale dei tassi ufficiali tra i depositi e le principali operazioni di rifinanziamento, attualmente di 50 punti base, sarà ridotto a 15 punti base.

Inoltre che i parametri di questo nuovo quadro saranno oggetto di una nuova revisione nel corso del 2026, sulla base di quanto maturato nell’operare questi nuovi meccanismi. La Bce spiega che i principi guida adottati per questi nuovi meccanismi sono efficacia, solidità, flessibilità, efficienza e che puntano a un’economia di mercato aperta.

Condividi