17 Aprile 2024
Milano, 7°

Eventi, Mobilità, Sostenibilità

Motodays diventa occasione di lunghe riflessioni sulla sostenibilità

09.03.2024

Non solo “Riding 2xperience”, il Motodays riprende con un confronto intellettuale sul futuro della sostenibilità condiviso tra vari protagonisti del settore. Focus specifici su micromobilità, servizi di assistenza, big data, digitalizzazione e sport.

La Fiera di Roma ha aperto le porte al Motodays 2024, importantissimo evento motoristico dedicato alle 2 ruote. E tra top di gamma, novità e anteprime, i 6 padiglioni espositivi hanno regalato emozioni a tutti gli appassionati. Per i più audaci, la Riding Experience ha consentito e consentirà fino al termine dell’evento di testare i nuovi modelli, dalle Honda alle Yamaha, dalle KTM alle Ducati, dalle Suzuki alle Kawasaki. Insomma, ce n’è per tutti i gusti. Ma Motodays è anche uno spazio di riflessione, e un panel interessante è stato quello della Cooltra Arena, dedicato al tema attualissimo della sostenibilità: in quest’ottica, si è discusso di digitalizzazione, sostenibilità ambientale e urban mobility.

Preziosissimo è stato l’intervento di Tullio Mastrangelo, Presidente di Terravision Electric, partner di Cooltra: Mastrangelo ha sottolineato ripetutamente l’importanza di puntare verso un futuro sostenibile, sia nel settore del trasporto collettivo, in cui è leader da diversi anni per il transfer aeroportuale, sia a livello individuale, con la micromobilità. Ed è sulla micromobilità che l’azienda sta investendo: una delle sfide del mondo dell’elettrico riguarda l’assistenza post-vendita, area in cui gli utenti di mercato sono ancora insoddisfatti. Ed è proprio per andare incontro alle esigenze di mercato che Terravision Electric sta lavorando sull’assistenza, fornendo supporto per monopattini, bici, scooter, sia elettrici ma anche endotermici. Voce autorevole anche quella di Emanuele Strano di Blimp, il quale ha discusso dell’importanza dei big data nel prendere decisioni cruciali per il settore, evidenziando la necessità di trasmettere informazioni chiare ai cittadini. Ancora, Gian Maria Timossi di TnTElectronica ha portato l’attenzione sulla digitalizzazione e l’integrazione dei servizi nel campo della mobilità: la società, attiva dal 2010, ha sviluppato soluzioni sostenibili, con un focus sul sostegno ai piccoli player per implementare progetti anche sui territori di dimensioni ridotte, solitamente penalizzati dai grandi player del settore. Sempre in ottica di innovazione ha parlato Matteo Ribaldi di Glovo, che ha raccontato come le nuove tecnologie siano al centro della piattaforma di delivery tra le più famose in Italia: con una presenza in 450 città e un partenariato con 30.000 esercizi commerciali (tra cui ristoranti, farmacie, supermercati, ecc.), Glovo si conferma attore chiave nel settore della mobilità e della consegna a domicilio.

Prospettiva singolare quella di Gianfranco Ravà e Giancarlo Guarino, del Comitato promotore e-sports Italia: insieme, hanno parlato dell’importanza di supportare le federazioni sportive nello sviluppo di videogiochi legati agli sport elettronici, applicano valori come il fair play e la battaglia contro il doping. Infine, Francesco De Meo, consulente di mobilità, ha sottolineato la necessità di una maggiore diffusione culturale sull’elettrificazione. Un esempio su tutti? La mancanza di informazioni adeguate legate alla ricarica delle auto elettriche.

Condividi