23 Febbraio 2024
Milano, 6°

Sostenibilità

Risparmiare, filosofia utile anche per l’ambiente

Come fare economia domestica in ogni aspetto della quotidianità è un mestiere davvero utile, non solo per accumulare risparmi, ma per sostenere l’ambiente circostante e aiutare il nostro pianeta a riprendersi. Alcune soluzioni.

Economia domestica: cosa significa analizzare le proprie spese, gestire il budget e risparmiare, evitando eccessi e limitando spese inutili? Vuol dire prestare attenzione ai soldi in uscita, anche quando apparentemente non ne abbiamo bisogno. Spendendo meno e in modo più consapevole non aiutiamo soltanto le nostre finanze, permettendoci di gestire gli imprevisti o di accumulare risparmi, ma sosteniamo anche il benessere del Pianeta.

Iniziamo dalla spesa: fare una lista dettagliata aiuterà ad eliminare gli articoli presi dalla fame o dall’impulso, rendendoci più consapevoli di quanto serva davvero. Se possibile osserviamo le offerte e capiamo dove conviene comprare ciò che ci serve. Se abbiamo spazio a disposizione può essere una valida strategia comprare stock (esempio di carta igienica o detersivi), in modo da avere sconti e non essere schiavi della spesa. Cerchiamo di comprare meno cose “pronte” o confezionate. Un esempio pratico: il minestrone e le verdure precotte e le paste confezionate surgelate sono più comode, ma parecchio più care di quelle “home made”.

Attenti al pranzo per il lavoro! Ogni tanto è giusto far circolare l’economia e concedersi caffè con i colleghi o pranzi più golosi, ma portarsi da casa panini e pasti può farci risparmiare davvero molto a fine mese. Evitiamo poi i vizi: le sigarette, caramelle, gratta e vinci e tutti i vezzi non necessari…  Gli stessi viaggi sono esperienze totalmente gratificanti, ma che possono pesare sul portafoglio, specie se sono frutto di scelte poco oculate. Tra le mosse “furbe” ci sono le scelte sulla pianificazione del viaggio: meglio farlo a ridosso della partenza o con largo anticipo, si risparmierà grazie alle tariffe convenienti. Un piccolo trucco è rendersi flessibili nelle date: se avete 15 giorni di ferie datevi la possibilità di prenotare quando trovate l’offerta migliore. Anche qui pianificare per tempo le visite guidate, musei e gite, acquistando online i biglietti di ingresso, approfittando di sconti nelle giornate giuste.

Anche la scelta degli animali di compagnia influisce nel nostro budget: se avete la possibilità di adottare un amico a quattro zampe sappiate che anche i cani possono seguire una dieta mediterranea, quasi come la nostra. Inoltre, non scordatevi le visite di controllo, la corretta sterilizzazione e di abituarli da subito a stare con due o tre famiglie, che possano occuparsi di loro in vostra assenza, evitando l’obbligo di centri estivi. Potete fin da subito occuparvi del lavaggio e toelettatura a casa e addestrarli con pazienza voi stessi. Valutate l’opportunità di un’assicurazione che vi copra eventuali spese impreviste.  Tra le spese più onerose ci sono quelle per la cura personale: palestra, relax, estetica… può sembrare una banalità, ma evitiamo di versare litri di shampoo o esagerare con le docce. Okay la bellezza, ma solo se ci rende felici: inutile seguire estenuanti sedute di tintura ai capelli se vogliamo togliere i bianchi solo perché ce lo impone la società. Va benissimo invece seguire le regole che ci impone il nostro benessere.

 

Condividi