29 Maggio 2024
Milano, 19°

Esteri

“Cowboy Carter” di Beyoncé fa parlare gli Stati Uniti d’America

29.03.2024

Il forte simbolismo americano divide in un anno molto elettorale

Milano, 29 mar. (askanews) – C’è un nuovo sceriffo in città e il suo nome è Cowboy Carter . Venerdì (29 marzo), Beyoncé ha finalmente pubblicato il suo ottavo album da solista nella sua interezza. Lo scrive Billboard. Mentre Cnn commenta: “Il simbolismo nell’album “Cowboy Carter” di Beyoncé fa parlare i fan”. E Rolling Stone applaude. Ma non tutti lo fanno.

La copertina di “Cowboy Carter” – condivisa da Blair Cardwell tramite Instagram – contiene il simbolismo americano di un intero rodeo: Beyoncé, con i capelli color platino fluttuanti, in trono su un cavallo bianco al galoppo. C’è la pelle, ci sono stivali da cowboy e un cappello bianco frizzante; c’è rosso, bianco e blu dalla testa ai piedi.

Poi, c’è l’enorme bandiera americana, tenuta in alto nella mano sinistra di Beyoncé. Alcuni fan l’hanno trovato un simbolo curioso da sfruttare dato il sostegno storico di Beyoncé ai movimenti per la giustizia razziale e le conversazioni più ampie su cosa significa la bandiera per gli americani emarginati. E in un anno elettorale come questo si fa inevitabilmente notare.

Uno dei critici più accesi della copertina è stata l’artista Azaelia Banks, nota per i suoi lunghi commenti. Su Instagram, Banks ha criticato il look definendolo “cosplay da donna bianca”.

Dal punto di vista musicale il tanto chiacchierato album contiene cover sia dei Beatles che di Dolly Parton, regina country.

Beyoncé ha trovato spazio anche per una canzone dei Beatles nel nuovo disco, nello specifico “Blackbird”. La canzone di Paul McCartney del 1968 parla di nove adolescenti neri che entrano in quella che era stata una scuola per soli bianchi in Arkansas negli anni ’50.

La vincitrice del Grammy passa dunque a una nuova era con un paio di singoli country – “16 Carriages” e “Texas Hold ‘Em” in cima alla classifica Billboard Hot 100 – pubblicati durante il Super Bowl del 2024. Sebbene entrambi i singoli siano indubbiamente brani country, erano semplici anticipazioni dell’odissea sonora che Queen Bey intraprende nel suo nuovo LP. Una cosa è certa: non mentiva quando ha detto “Questo non è un album country. Questo è un album di Beyoncé!”

Condividi