2 Marzo 2024
Milano, 8°

Esteri

Ucraina, Wp: piano Usa non prevede riconquiste territori nel 2024

27.01.2024

In via di definizione strategia a lungo termine di sostegno a Kiev

Roma, 27 gen. (askanews) – L’amministrazione Biden sta mettendo a punto una nuova strategia a lungo termine per sostenere Kiev che non prevede per il 2024 riconquiste importanti del territorio occupato dalla Russia, concentrandosi invece sul sostegno all’Ucraina per respingere nuove avanzate russe. E’ quanto riporta oggi il Washington Post, citando funzionari Usa. L’idea, ha spiegato una fonte, è di garantire al momento che l’Ucraina mantenga le sue posizioni sul campo di battaglia, ma “mettendola su una traiettoria diversa perchè sia molto più forte entro la fine del 2024 … portandola su un percorso più sostenibile”.

Secondo il Wp, il piano degli Stati Uniti rientra in uno sforzo multilaterale che vede coinvolte decine di paesi che sostengono l’Ucraina a lungo termine. Ogni paese sta preparando un documento in cui illustra i propri impegni nell’arco di un decennio. Il Regno Unito, ricorda il quotidiano Usa, ha già annunciato il proprio accordo decennale con l’Ucraina, firmato dal premier Rishi Sunak e dal presidente ucraino Volodymyr Zelensky a Kiev, per contribuire alla “sicurezza marittima, alla difesa aerea, all’artiglieria e ai mezzi corazzati”, così come al sostegno fiscale e all’accesso al settore finanziario. Secondo il Wp, la Francia dovrebbe svelare a breve il proprio impegno, in occasione dell’imminente visita in Ucraina del presidente Emmanuel Macron.

Da parte sua, l’amministrazione Usa spera di annunciare in primavera il proprio impegno decennale, ora in fase di definizione da parte del dipartimento di Stato con la benedizione della Casa Bianca, presupponendo che la richiesta di 61 miliardi di dollari del presidente Biden per finanziamenti supplementari all’Ucraina venga approvata dal Congresso.

Secondo i funzionari statunitensi, il documento americano garantirà il sostegno alle operazioni militari a breve termine, contribuendo a creare una forza militare ucraina in grado di scoraggiare l’aggressione russa. Comprenderà impegni e programmi specifici per aiutare a proteggere, ricostituire ed espandere la base industriale e di esportazione dell’Ucraina e ad assistere il paese nelle riforme politiche necessarie per la piena integrazione nelle istituzioni occidentali.

Un funzionario statunitense ha sottolineato che la speranza è che l’impegno a lungo termine – sempre presupponendo il consenso del Congresso – sia anche un aiuto “a prova di futuro” per l’Ucraina in caso di rielezione dell’ex presidente Donald Trump.

Condividi