29 Maggio 2024
Milano, 17°

Architettura e Design, Eventi

Il Salone sceglie di salvare l’ambiente attraverso l’evoluzione

18.04.2024

Eccellenza delle eccellenze, la Design Week milanese di quest’anno accoglie 1.950 espositori provenienti da 35 Paesi, di cui 185 brand tra esordi e ritorni. La manifestazione del “Bello” esalta un modello di innovazione proiettato verso l’evoluzione. Temi cardine sono tecnologia e sostenibilità.

Il Salone del Mobile.Milano ha riaperto le sue porte al design e all’innovazione a livello internazionale. La Design Week, giunta alla 62ª edizione, celebra una lunga tradizione di eccellenza nel campo dell’arredamento e dell’interior design, presentando, attraverso migliaia di espositori provenienti da tutto il mondo, una straordinaria varietà di creazioni e tendenze che confermano come il settore sia in continua evoluzione. Dai mobili all’illuminazione, da vere e proprie opere d’arte ai complementi d’arredo, il Salone del Mobile è un tesoro di ispirazione e innovazione.

Parlando di numeri: oltre 1.950 espositori provenienti da 35 Paesi, di cui 185 brand tra esordi e ritorni, su una superficie di circa 175mila mq. Una cosa è certa. Il Salone del Mobile non è solo una fiera: è un appuntamento culturale che permette, di padiglione in padiglione, di alimentare nuove riflessioni sul futuro del settore. Parola chiave? “Evoluzione“.
Una delle tendenze predominanti di questa nuova edizione è il tema della sostenibilità. A tal proposito, il Salone ha deciso di attuare una politica sostenibile, allargando gli obiettivi e promuovendo un coinvolgimento sempre più attivo e responsabile, offrendo soluzioni e materiali riciclabili o riutilizzabili per la realizzazione delle parti comuni. Inoltre, la manifestazione ha deciso di selezionare partner istituzionali che ponessero al centro delle loro strategie un autentico impegno per le persone e il pianeta, e ha ampliato le Linee Guida Verdi per gli allestimenti sostenibili proposti alle aziende espositrici. Infine, ha ribadito il suo impegno di aderire al Global Compact delle Nazioni Unite.

Sono molti i designer che hanno scelto di utilizzare materiali riciclati e processi di produzione a basso impatto ambientale, dimostrando di volere concorrere responsabilmente a un futuro più green, che permetta di creare eliminando per quanto possibile gli scarti. Altro tema estremamente attuale è la tecnologia, che continua a influenzare il mondo del design in modi sorprendenti. Gli oggetti di arredamento intelligenti, che integrano funzionalità avanzate come la domotica, stanno diventando sempre più apprezzati. D’altro canto, vi è anche un ritorno verso l’artigianato tradizionale e la produzione tipicamente manuale, a evidenziare il desiderio di autenticità e unicità. Oltre alle esposizioni, il Salone Internazionale del Mobile offre una serie di eventi, tra cui conferenze, workshop e installazioni artistiche, che arricchiscono l’esperienza dei visitatori e favoriscono il dialogo sulle sfide e le opportunità del settore.
In conclusione, il Salone del Mobile.Milano 2024 è un luogo di ispirazione, innovazione e connessione che riflette il meglio del panorama del design a livello globale. Qui, il design si trasforma in un viaggio verso il futuro, frutto dell’incontro tra creatività e sostenibilità.

Condividi